Ri-generazioni - Roma 4 luglio 2021

Aggiornamento: 9 lug 2021


La presentazione del libro oggetto d'arte su Dino Campana alla Città dell'Altra Economia è stata introdotta da Paolo Cesari, redattore.


"I libri, una volta stampati, non sono più dell'autore, sono di chi li legge e il senso di quel libro è dato esclusivamente dal lettore. Questo è una cosa assoluta, riguarda la letteratura e riguarda anche la poesia, a mio parere.

Qua questa cosa è esaltata mille volte. Aprire i libri, entrarci e vedere come ci rispecchiamo, cosa noi vediamo, cosa noi sentiamo nel racconto di Tina Modotti, di Camille ... "


"C'è una cosa che a me piace da morire. Per ciascun libro, a chiosa, si invita il lettore a rifare il percorso analogo a quello che è stato fatto dall'artista. Trovo questa cosa straordinaria. E' una cosa che in genere si fa con i libri per ragazzini e ragazzine, e in particolare per quelli più piccoli."


E proprio ai piccoli, e forse non solo a loro, è dedicata la collana "Incontri", di cui abbiamo portato alla CAE i primi cinque prototipi.


Paolo Cesari, redattore della casa editrice Orecchio Acerbo, ha detto in proposito: "Quelli fatti per i piccoli hanno una cosa molto bella. Le parole meno usuali hanno una finestrella che le spiega. Non sarebbe stato male fare la stessa cosa anche per gli adulti, Lo dico perché la lingua poi banalizza, brucia il senso delle parole, e sarebbe interessante andare a recuperare il senso originale."

In conclusione alla domanda "A te qual è quello che piace di più?" ha risposto: "Non è valida la domanda. La risposta mia è banale, Dino Campana è quello che conosco di più, è come guardarsi in una specchio. E' una cosa che mi appartiene. Ma poi non è così perché anche quello di Camille ... mi piacciono più forse quelli si distanziano dal libro in senso tradizionale."


Grazie a Paolo Cesari per le sue parole, alla Città dell'Altra Economia per averci accolto nei suoi spazi, grazie a chi ha scelto di venirci a trovare, a chi ha comprato i nostri oggetti d'arte, a chi ha dato spazio alla curiosità, a chi ci ha dato suggerimenti, sostegno e presenza.

Ci rivediamo ai primi di settembre per i prossimi eventi.
















18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti